La Community del Canottaggio Master e non solo
Un successo indiscusso con una sola nota stonata …..

Un successo indiscusso con una sola nota stonata …..

Dopo quattro giorni dalla chiusura del settimo campionato italiano master in barca olimpica, faccio le mie considerazioni su questo evento che continua ad essere il primo per partecipazione a  livello nazionale di tutte le categorie e secondo solo al Festival dei Giovani.

Un successo indiscusso per la qualità del campo dove si è apprezzata anche l’assenza di onde causate spesso dalla barca del Giudice che segue i concorrenti grazie all’applicazione della recente regola FISA che richiede la postazione fissa  della barca giudici  che controlla la regolarità della regata.

Un successo indiscusso per la piacevole serata di festeggiamento per il decennale della nascita del Circolo THE CORE.

Un successo indiscusso per l’organizzazione a terra che ha fatto riscontrare ancora un  miglioramento rispetto all’edizione 2015.

E la nota stonata dov’è ?

L’assenza TOTALE di pubblico ? No, non è la nota stonata bensì il refrain di tutte le gare di canottaggio , allora qual’è nota stonata ?

E’ il regolamento a base del Campionato che non dovrebbe, nel modo più assoluto, dare la possibilità di interpretazione, purtroppo la dicitura “salvo diverse necessità organizzative o di iscrizione” fa in modo che cinque gare a Sabaudia hanno visto solo tre equipaggi partecipare contraddicendo la base del numero minimo di quattro equipaggi e, per ironia della sorte, nella gara del 4 con master B si è ricorsi al regolamento della barca regolamentare creando un discreto casino che porterà sicuramente a ricorrere alla Giustizia Federale.

Anche gli handicap dati in partenza grazie al pontile fisso , non possono essere lasciati ad un segnale vocale che per ovvi motivi può essere impreciso per difetto o per eccesso . La competitività degli equipaggi richiederebbe una precisione data solo dall’elettronica.

Cosa fare ?

Bisogna porre rimedio alle criticità che si sono manifestate in queste sette edizioni , facendo chiarezza senza inventare nulla di nuovo . a tal proposito ritengo utile riportare il comunicato che si può leggere sul sito federale e relativo a quanto discusso nella riunione della Commissione Master.

Ancora una volta , come già detto a voce al Consigliere Giuntini, sono disponibile sia come Direttore di Amoremare che come Presidente della Associazione A.M.I.C.I. a consultare i Master , proponendo le possibili soluzioni alle criticità di cui sopra nella speranza che si giunga nel 2018 ad un regolamento che si condiviso dalla maggioranza e che sopratutto sia estremamente chiaro.

Paolo Caracciolo di Brienza

ROMA, 27 giugno 2017 – In occasione dei Campionati italiani master 2017, a Sabaudia, si è riunita la Commissione nazionale master presieduta dal Consigliere federale Antonio Giuntini, da Federica Matteoli (SC Armida) per il Nord, Massimo Iaccarini (CC Roma) per il Centro e Nicla Zaccaria (CC Pro Monopoli) per il Sud. L’incontro è stato l’occasione per mettere a punto le proposte da sottoporre alle prossime riunioni del Consiglio federale. L’impegno della Commissione nasce dalla convinzione che la comunicazione e le regole per il settore master debbano essere maggiormente tempestive, trasparenti e chiare. I punti fondamentali sui quali la Commissione si è trovata a convergere nei mesi scorsi riguardano soprattutto i miglioramenti organizzativi sia a livello regionale che a livello nazionale. In particolare si sta mettendo a punto il sistema delle categorie per le competizioni regionali e per quelle nazionali del circuito Tricolore di fondo ed è allo studio l’ottimizzazione della progressione gare per agevolare il più possibile i cambi barca.

I lavori hanno preso in esame anche i criteri di assegnazione dei punteggi per la Classifica nazionale master per il 2018: nell’ambito del calendario remiero nazionale saranno individuate le gare che concorreranno ad assegnare i punteggi. È poi allo studio l’organizzazione di Master Camp, dedicati alle barche olimpiche e al coastal rowing. I camp, progettati, con uguale format, saranno ideati e gestiti con la collaborazione di atleti e tecnici nazionali di riconosciuto prestigio. Allo studio della Commissione anche l’ampliamento dell’offerta di notizie e suggerimenti da inserire nell’area dedicata ai Master sul sito federale, con proposte di programmi di allenamento e informazioni sulle gare in Italia e all’estero. La Commissione si riunirà di nuovo nel corso dell’estate in modo da presentare idee e progetti concreti al Consiglio federale che si terrà nel mese di settembre a Genova