La Community del Canottaggio Master e non solo
Tre prodotti della Di.Bi.

Tre prodotti della Di.Bi.

Racconto un piccolo episodio che giustifica ampiamente il titolo .

Aprile 2016 compro un remoergometro Concept 2 Mp 3 usato , ma dichiarato dal venditore come pressoché nuovo, dopo un pò che lo uso salta la catena, mi rivolgo a chi me lo ha venduto e si rende disponibile ad intervenire; all’epoca non sapevo che Leo Binda vendesse anche i remoergometri della Concept.

Abitando in Umbria conveniamo che il posto più comodo per la consegna  ed il successivo  ritiro del remoergometro avvenga in zona Sabaudia. Dopo la ” riparazione ” sembra che il problema si sia risolto ma purtroppo non è così e quindi si ripropone l’operazione già fatta di consegna e ripresa del remoergometro ed anche questa volta dopo alcuni mesi la simpatica catena salta di nuovo.

Devo essere sincero la cosa mi aveva cominciato a dare non poco  fastidio ed anche dolore in quanto se la catena salta e le gambe non  sono ancore distese l’urto delle mani sulle ginocchia provoca un discreto dispiacere al metacarpo ed al trapezio di ciascuna mano.

Non mi arrendo, provo a chiedere anche di restituire il remoergometro e di prendere uno nuovo scalando dal prezzo quanto avevo pagato per quello usato, e non ricevo alcun segnale di disponibilità.

Nel frattempo, per fortuna, avevo saputo che la Di.Bi. commercializzava anche i Concept e quindi chiamo il mio amico Leo Binda e gli chiedo se può fare qualcosa . Leo mi dice che dopo pochi giorni sarebbe stato a Piediluco e che se portavo il remoergometro presso il suo stand , avrebbe cercato di verificare da cosa dipendesse il difetto.

A Piediluco purtroppo non è stato possibile smontare l’attrezzo e quindi l’unica possibilità offertami da Leo è stata quella di caricare il remoergometro nel suo furgone già pieno come come un uovo, portarlo nella sua officina , fare l’intervento e rispedirmelo con un corriere.

Dopo cinque giorni il remoergometro mi veniva consegnato dal corriere a casa unitamente al pezzo sostituito che non lasciava adito ad alcun dubbio su quale fosse la causa del salto della catena.

A cosa fosse da imputare, con quasi certezza, il difetto mi era già stato detto prima di effettuare lo smontaggio che poi ha solo confermato la diagnosi.

Cosa dire ? semplicemente  un sincero grazie al titolare di  una azienda che da sempre ha gratuitamente a disposizione dei clienti PROFESSIONALITA’, DISPONIBILITA’ E GENTILEZZA

Paolo Caracciolo di Brienza