La Community del Canottaggio Master e non solo
CRES una interessante realtà in Umbria

CRES una interessante realtà in Umbria

Nasce presso l’Ospedale di Pantalla in Umbria il centro CRES. Cardiologia riabilitativa e sportiva.

Ho avuto il piacere di poter intervistare la dottoressa Lucia Filippucci che dirige il Centro e pubblico qui di seguito l’intervista.

La Dottoressa Filippucci e il Dottor Russo

Il Centro nasce con quali prospettive?

Il centro nasce per risponde all’esigenza di tutti gli utenti che, praticando sport, e volendolo fare in maniera sicura , effettuano annualmente visite per l’ idoneità sportiva, agonistica e non.

Oramai sono numerosissimi gli sportivi “master” che sono in attività, ritiene importante che si debbano affrontare esami cardiologici più completi di quelli che usualmente vengono richiesti per il rilascio del certificato sportivo agonistico?

Non di rado emergono problematiche durante tali visite e a questo punto, il medico dello sport richiede una serie di esami che l’utente doveva prenotare per proprio conto. Spesso accadeva che tali approfondimenti diagnostici venivano indirizzati, mediante prenotazioni CUP, in sedi diverse e in giorni diversi, con dispendio inutile, di tempo e denaro.

Il Centro con i sanitari con i quali collabora e con le attrezzature che
dispone , può essere il punto di riferimento per gli sportivi “master”?

Ma il nostro centro si rivolge anche a tutti gli sportivi che vogliano effettuare test funzionali per misurare le proprie performance, magari anche più volte all’anno, ovvero in diversi momenti dell’ anno sportivo. Siamo in grado, grazie a strumenti di ultima generazione, di eseguire esami strumentali di II e III livello tipo( test cardiopolmonare, eco-sress, eco-contrastografia, ECOcardiografia transtroracica e transesofagea, valutazione cardiologica pediatrica, Holter cardiaco e pretorio, fino alla RMN cardiaca). Sono state attivate inoltre collaborazioni e consulenze con centri d’eccellenza tipo la cardiologia sportiva di Roma diretta dal Prof. Zeppili, o la cardiochirurgia pediatrica di Ancona diretta dal Dr. Pozzi. Valutazioni aritmologiche o emodinamiche saranno eseguite rispettivamente dai Dr. Zingarini e Notaristefano, grazie a collaborazioni instituite con l’Azienda Ospedaliera di Perugia.
Ma c’è un altro aspetto che caratterizza questa Unità Operativa, quello della ricerca scientifica e della formazione. Infatti questo centro ha anche instituito collaborazioni scientifiche con l’Università degli studi di Bari, in modo particolare con scuola di specializzazione in Cardiologia diretta dal Prof. Ciccone e con l ‘equipe medica del Napoli Calcio diretta dal Dr.De Nicola.

Lei sarebbe interessata a portare avanti una “ricerca ” legata all’attività sportiva di coloro che praticano agonisticamente il canottaggio da master ?

Per quanto riguarda gli atleti master, indipendentemente dallo sport, è nostra intenzione seguirli sia dal punto di vista clinico, nel caso in cui emergano problematiche cardiologiche, sia da quello funzionale, al fine di permette a tale categoria di atleti, migliorare le loro performance in sicurezza e tranquillità.