La Community del Canottaggio Master e non solo

UNA BELLA MANIFESTAZIONE E CHE FA RIFLETTERE …..

A Salerno si è svolta una bella manifestazione che riportiamo sinteticamente qui di seguito:
1° TROFEO ROWING TOGETHER (CITTA DI SALERNO)
Sabato 20.04.13 e Domenica 21/04/13 si è svolto il 1° Trofeo ROWING TOGETHER riservato agli alunni/e degli istituti di Scuola Media che si sono cimentati sui remoergometri in gara individuale e staffetta mista e atleti di categoria Master di ambo sesso su un percorso di 500 mt. con imbarcazioni 8 jole . Campo di gara i magazzini IKEA di Langusi (SA) e il lungomare di Salerno. Hanno partecipato alla manifestazione ben 12 equipaggi maschili tra cui Oxford e Cambrige mentre nella categoria femminile 10 equipaggi. Nella gara al remoergometro 150 alunni rappresentanti gli istituti di: Avellino, Amalfi, Langusi, Salerno e Vietri.
Classifica gara remoergometro: 1° Amalfi 1 – 2° Vietri – 3° Amalfi 2
8 jole Master Maschile: 1° C.C.Napoli – 2° Irno – 3° Oxford – 4° Amalfi
8 jole Master Femminile: 1° Aniene – 2° Aniene – 3° Posillipo – 4° C. Roma

Il successo è stato veramente notevole sia per le gare sui remergometri che per le gare a mare.
Il lungomare di Salerno è stato preso letteralmente d’assalto forse da un migliaio di persone tanto che non era facile per chi arrivava in ritardo poter stare in prima fila.
Nella stessa giornata di domenica si concludeva a Piediluco il Memorial d’Aloja , manifestazione internazionale che si ripete oramai da parecchi anni.
Sulla validità tecnica di questa manifestazione ci si deve solo riportare alle valutazioni dei tecnici mentre per quanto riguarda l’interesse che ha suscitato questa manifestazione si può commentare in veste di appassionati di canottaggio e di spettatori.
Era presente la Rai che ha trasmesso l’evento ma di spettatori, che non fossero atleti e tecnici, si può dire senza possibilità di smentita che erano poche decine.
Perchè questo ?
Esprimo un parere personale:
la gara di canottaggio interessa se è ad altissimo livello perchè si tifa ITALIA , viceversa l’interesse si limita solo agli “addetti ai lavori “.
E’ evidente che se viene meno la pubblicità dell’evento è probabile che anche il numero degli addetti ai lavori possa diminuire.
Senza spettatori che interesse può avere uno sponsor ad essere presente ?
Bisogna necessariamente studiare il meccanismo di legare l’evento remiero ad “un qualcosa” che attiri la gente , si potrebbe obbiettare che così chi va sul campo di regata non sia interessato al canottaggio e questo potrebbe essere vero ma sicuramente non si sarà recato con gli occhi bendati e se prima non sapeva come era fatta una barca di canottaggio, dopo sarà uno in più che è a conoscenza di questo bellissimo sport.
Paolo Caracciolo di Brienza