La Community del Canottaggio Master e non solo

Proviamo a vederlo mezzo pieno!!!

In questi ultimi giorni c’è stato uno nutritissimo scambio di mail tra un bel numero di master, sappiamo tutti che il motivo “scatenante” è stato il dover scegliere il tesseramento tra master e senior.
Ci sono state tante idee , ipotesi e proposte ed il buon Stefano Ottazzi si è reso disponibile a inoltrare alla FIC quella proposta che , riportandola qui di seguito, sembrava raccogliere il parere positivo dei più.
Prima di riportarla , vorrei fare alcune considerazioni analizzando quanto più serenamente possibile l’accaduto.
La decisione di dover optare tra la categoria senior e master è stata presa in Consiglio federale esattamente il 5 febbraio scorso a Bari, come mai solo dopo undici mesi qualcuno ha manifestato il proprio dissenso?
Mancanza di informazione da parte degli Organi federali ?
Scarso interesse a quanto avviene da parte dei diretti interessati?
Lascio a voi le valutazioni.
Il far sentire la propria voce dopo tanto tempo sicuramente non depone bene per la intera categoria a meno che su circa 500 master,che mediamente partecipano alle gare , il 90% era d’accordo e solo un 10 % in disaccordo.
Pensare che si possa cambiare qualcosa quando la prima gara nella quale si applicano i nuovi regolamenti vede chiudere le iscrizioni a sole 72 ore dal presentazione di una modifica , sembra pura fantasia.
L’aver comunque ottenuto dal rappresentante master che si facesse portatore di una richiesta intempestiva, non è sicuramente un cosa positiva per la sua immagine e non è simpatico far leva sulla sua costante disponibilità.
Allora mi si potrebbe chiedere come si fa a vedere il bicchiere mezzo pieno ?
Per tre motivi e , secondo me tutti molto importanti:
1) Abbiamo avuto prova che la non grande ” visibilità” dell’operato di Stefano Ottazzi è stata probabilmente dovuta all’ essere privo di quel senso di protagonismo , che può esser talvolta utile ma spesso serve solo a nascondere una scarsa reale produttività.
Quindi sappiamo tutti che possiamo contare su Stefano .
2) il giro vorticoso di mail ha messo in evidenza un gruppo di noi che è interessato alla sorti della categoria e lo dimostra con i fatti .
Quindi sappiamo tutti che possiamo contare su di un movimento vivo e vitale
3) Le proposte formulate alla Fic , se pur intempestive, sicuramente contengono aspetti positivi.
Quindi sappiamo tutti che per il futuro si può portare avanti un processo di miglioramento per tutta la categoria master.
Qui di seguito si può legger la proposta che Ottazzi ha inoltrato alla Fic per la quale , personalmente, l’unica cosa che vedo accoglibile in tempi brevi è la possibilità di cambiare categoria entro il 30 aprile e ridurre le tasse di iscrizione.
Paolo Caracciolo di Brienza

La proposta di OTTAZZI:
Proposta definitiva per il 2012 e/o dal 2013 in poi:
– Tesseramento Senior per tutti e partecipazione alle gare master secondo
la
combinazione di regolamento FISA (dai 27 anni in poi si puó gareggiare
nella
categoria master secondo le categorie di etá stabilite dalla FISA) e
appartenenza a entrambe le categorie riportate di seguito:
– 2 anni* dall’ultima presenza in nazionale assoluta o pl (compresa la
partecipazione con un equipaggio federale ad una competizione
internazionale)
– 1 anno* dalla vittoria di un campionato assoluto o pl (barca olimpica)
*per anno si intende stagione come definita da calendario federale

Laddove risultasse impossibile adottare già per la stagione 2012 la
proposta
definitiva per il 2013 sopra indicata, si propone la seguente soluzione
temporanea per la stagione 2012:
– Deroga per partecipazione dei tesserati senior (con etá maggiore uguale a
27
anni) al campionato di gran fondo master (con relativa attribuzione del
punteggio conseguito) secondo le categorie di età stabilite dal regolamento
di
gara.
– Possibilità fino al
30 Aprile per i tesserati maggiori di 27 anni di
cambiare il proprio tesseramento da senior a master o vice versa.
Adeguamento quote gara dalla stagione 2011:
– 10 euro per meeting dedicati ai soli master
– Come i senior in gare dove sono presenti tutte le categorie (in questo
caso
l’organizzazione del campo di regata è condivisa con le altre categorie
e non
dedicata)
– 20 euro il campionato italiano master.