La Community del Canottaggio Master Italiano
Un esempio di cortesia sportiva ……

Un esempio di cortesia sportiva ……

Parlare di cose che mi riguardano in prima persona non mi fa piacere, oggi devo fare una eccezione sopratutto perchè ritengo doveroso evidenziare quanto c’è di positivo nel nostro mondo del canottaggio master e se un qualcosa di positivo riguarda il sottoscritto maturo, molto maturo, canottiere non posso far finta di nulla !

Brevemente entro nel vivo dell’accaduto:

Vivendo in Umbria e remando per il Circolo The Core di Sabaudia , mi alleno a “secco” a casa mia e quando posso vado a Sabaudia per scendere in acqua. Gli allenamenti sul lago di Paola coincidono quasi sempre con le mie andate a Napoli dove mi trattengo alcuni giorni sia per motivi di lavoro che familiari. Nonostante la categoria H di appartenenza cerco di allenarmi con costanza e quindi non è positivo il fermarmi quando ritorno ad essere napoletano.

L’unica soluzione possibile per non fermarmi era quella di potermi allenare presso un circolo partenopeo . Sapevo che presso il Circolo Savoia si allenavano un nutrito numero di canottieri master e quindi chiesi al Presidente del mio Circolo di fare richiesta al Presidente del Savoia di dare ospitalità al maturo canottiere.

Con notevole sollecitudine il Savoia rispondeva e comunicava che avrei dovuto contattare Enzo Cenci  il Consigliere per il Canottaggio. Dopo un breve incontro sulla banchina del Savoia con Enzo Cenci , ho avuto la disponibilità a potermi allenare presso il glorioso Circolo partenopeo con la sola condizione di presentare il certificato medico e di non essere da solo in palestra.

A molti potrebbe sembrare una banale cortesia di carattere sportivo tra due Circoli, ma posso garantire per mia esperienza personale che così non è e quindi ringrazio il Presidente del Circolo Savoia ed il Consigliere Enzo Cenci per la la sportività dimostrata e per la cortesia che definirei tutt’altro che banale.

Paolo Caracciolo di Brienza