La Community del Canottaggio Master e non solo
L’intervista al  Sindaco di Sabaudia

L’intervista al Sindaco di Sabaudia

Pubblico con molto piacere l’intervista al dott. Maurizio Lucci, Sindaco di Sabaudia, perché dimostra come un Pubblico Amministratore possa dedicare la sua attenzione anche ad uno sport che pur non riempendo le prime pagine dei giornali sportivi ha dato e continua a dare enormi soddisfazioni all’Italia .

L’ intervista :

D) Sabaudia è nota in Italia come più importante esempio di architettura razionalistica, come località turistica-balneare e per il Lago di Paola sede di importanti eventi del mondo remiero. Ho avuto il piacere di incontrarLa il giorno prima dell’inizio del Campionato Italiano Master ed il suo intervento, pieno di entusiasmo, mi ha spinto a chiederLe questo incontro per approfondire la tematica del canottaggio a Sabaudia, ovviamente non solo per i master.
Quale peso, secondo Lei, ha il canottaggio nella vita della sua città?

R) Il canottaggio ha una importanza straordinaria tanto quanto il turismo e l’agricoltura. Ho deciso, infatti, di fare un logo per Sabaudia con 3 “A”: Agricoltura, Ambiente, Architettura. I tre elementi fondamentali che caratterizzano la qualità di Sabaudia. Il canottaggio si colloca a pieno titolo nell’Ambiente, perché vive la sua realtà sportiva in un ambiente unico come quello del Lago di Paola, ed ha un rilievo straordinario tanto quanto il turismo balneare. La mia Amministrazione, ed io in particolare, abbiamo preparato un programma mirato al turismo sportivo che allunga di fatto la stagione estiva e fa’ conoscere Sabaudia in tutto il mondo. Tutti gli eventi sportivi che si stanno svolgendo in questi ultimi anni sul Lago di Sabaudia fanno sì che Sabaudia possa ritornare ai livelli degli anni ’60/’70 quando il canottaggio imperava; oggi il mio impegno insieme al Presidente Federale Abbagnale è di ricreare a Sabaudia quel fascino degli anni 60. Quando vado all’estero e faccio conoscere Sabaudia, porto nella mia valigia l’Ambiente di “A” Sabaudia, le sue valenze agricole e soprattutto lo sport con il canottaggio e la canoa.

D) La F.I.C. ha assegnato nel 2016 il Festival dei Giovani a Sabaudia, il Festival è un avvenimento sportivo che, per la grande presenza di partecipanti, richiede un grosso impegno organizzativo.  L’Amministrazione Comunale come pensa di affiancare il circolo organizzatore ed i Corpi Militari che offrono il loro supporto tecnico-organizzativo?

R) I Campionati Master di quest’anno hanno avuto un grande successo, questo ha dimostrato che la partecipazione, il coordinamento delle Istituzioni con le Associazioni sportive ed i gruppi sportivi militari ha funzionato. È stata una prova generale di quello che dovrà accadere nel 2016. Ci stiamo preparando perché abbiamo fortemente voluto quest’evento e ciascuno dovrà fare la propria parte; il Comune ovviamente farà del tutto affinché quello del 2016 sia un evento straordinario così come è stato il Campionato Italiano Master di quest’anno. Sarà  per noi il fiore all’occhiello.

D) Il Campo di regata di Sabaudia ha ripreso la qualifica di campo internazionale e quindi è auspicabile vedere nel futuro manifestazioni di alto livello che coinvolgano anche altre Nazioni. Ritengo che per poter affrontare questo tipo di manifestazioni occorra fare investimenti sempre maggiori che però riscontrano grandi difficoltà ad essere finanziati per il meccanismo della concessione annuale. Lei pensa che l’Amministrazione possa pensare ad attuare un tipo di concessione pluriennale?

R) Chi gestisce l’immobile di proprietà del Comune ed ha la concessione per un anno non è ovviamente invogliato a fare investimenti. Questa cosa noi la possiamo tramutare in questo senso, se le associazioni sportive hanno la volontà di fare investimenti e ci propongono un piano di intervento importante per lo sviluppo dello sport del canottaggio, allora la formula della concessione anno per anno si può tradurre anche in una concessione pluriennale.

D) Il canottaggio, a tutti i livelli, soffre della mancanza di grandi sponsor, mancanza legata alla scarsa visibilità che godono le regate e soprattutto per un esiguo numero di spettatori presenti (quasi sempre legati alla attività sportiva). Lei ritiene possibile unire alle regate di canottaggio di interesse nazionale, un evento (spettacolo – moda – mostra) che aiuti a portare pubblico?

R) Vediamo cosa si potrà fare.

Grazie, Sindaco  per quello che fa’ per Sabaudia e per il Canottaggio

Paolo Caracciolo di Brienza