La Community del Canottaggio Master e non solo
due pesi e…….

due pesi e…….

In assemblea della Fic sembra che non ci sia alcun argomento da trattare che riguardi il mondo master e la cosa francamente mi dispiace sopratutto per un motivo .

Cerco di essere chiaro e sintetico:

Il presidente Abbagnale in campagna elettorale si espresse in questi termini :

D) Già da tempo molti master chiedono che l’attività agonistica della categoria possa portare punteggio alle società di appartenenza così come avviene per la D’Aloja e la Montù , tenendo anche presente che alcune società hanno una presenza di master pari o maggiore rispetto alle altre categorie.

Per il 2013 è pensabile che si possa arrivare a questo traguardo ?

R) ABBAGNALE
Nel mio programma ho già inserito una “rivisitazione” della coppa Montù ed in tale occasione la categoria dei master può vedere inseriti i risultati dell’ attività agonistica di questi ultimi.

A quanto pare , dopo due anni di presidenza , non si è giunti al punto del programma che prevedeva la “rivisitazione” della coppa Montù.

Forse è opportuno evidenziare che i master , piaccia o no, ma i numeri non possono essere contestati , consentono con la loro partecipazione e relativa tassa di iscrizione l’ organizzazione di molte manifestazioni , i cui costi non sarebbero sostenibili se non ci fosse la partecipazione dei master.

Evidenzio i numeri relativi alle sette gare nazionali del 2014  ( escluso coastal rowing e indoor ) dove era prevista la partecipazione anche dei master .

Queste gare hanno fatto riscontrare un incasso per le società organizzatrici di € 26.071 dato da tutte le altre categorie e di € 26.477 dato dai master.

I numeri si commentano da soli .

I sodalizi sportivi che curano l’attività degli over 27 , svolgono un lavoro che la Federazione dovrebbe avere tutto l’interesse a curare e poi perché una società deve far partecipare i suoi master a gare senior per poter raggiungere un punteggio che le dia diritto di voto?

Perchè fare due pesi e due misure se parliamo comunque di atleti se pur senza più speranze olimpiche ?

Voglio essere fiducioso ancora una volta e se un qualcosa che ritengo dovuto dovesse arrivare sotto forma di regalo, sarei contento lo stesso visto l’avvicinarsi del Natale.

Paolo Caracciolo di Brienza