La Community del Canottaggio Master e non solo
diamogli ascolto …….

diamogli ascolto …….

Caro Paolo

È davvero vergognoso e mi sento preso in giro, su questo tema, come su altri, ci siamo battuti e ci battiamo da anni.

Avevamo ricevuto una promessa che è stata disattesa, e la promessa era per una revisione della tassa d’iscrizione per la regata “D’inverno sul Po”.

Io credo che la questione debba essere vista nella sua interezza, nel contesto globale di un movimento (i master) nel movimento (canottaggio).

L’aspetto economico, in questo caso ancor di più, stride paurosamente con la totale mancanza d’attenzione sulle questioni più importanti e basilari, come i regolamenti, dando la spiacevole realistica sensazione di essere stati, di nuovo, davvero presi in giro.

Chi pensa che i master camp siano la soluzione e l’espressione massima del movimento, dei master non ha proprio capito nulla, e se non crede a me o a noi forse è meglio che spenda qualche ora del suo tempo per vedere e capire quello che avviene nelle altre federazioni.

Personalmente, il non avere regolamenti chiari ed equi, l’avere tasse d’iscrizioni sproporzionate e spropositate rispetto alle altre categorie, a fronte di nulla, e sottolineo a fronte di nulla, lo trovo inammissibile e inaccettabile.

Per questo motivo associandomi alle varie proposte, non gareggerò sabato e invito a chi lo desiderasse, di farlo nella categoria SENIOR, mentre gareggerò domenica come master, visto che la tassa è la medesima, pur doppia, di tutto il circuito.

Aggiungo infine un’idea. Possiamo tranquillamente studiare, per le gare a cronometro, di correre tutti come senior e di stilare una classifica autonoma master, io e Paolo potremmo farcene carico, autofinanziandoci per i premi.

E’ di una tristezza infinita perché lo sport è sport punto e basta, ma a mali estremi …

Un abbraccio

Paolo