La Community del Canottaggio Master e non solo

Le gare di fondo presentano uno squilibrio tra…..

aspettando che la Federazione prenda in esame la divisione in tre gruppi ( under 43, over 42 e over 55 ) dei partecipanti alle gare di fondo , si è riscontrato un notevole squilibrio in termini di partecipazione tra gli under 43 e gli over 42 nelle ultime gare di fondo .
A tal proposito Luca dell’Elice ci comunica alcune sue considerazioni nella lettera che qui riportiamo.
Ovviamente Amoremare è disponibile a qualsiasi tipo di collaborazione che possa essere utile a far crescere e migliorare l’attività del gruppo master.

La lettera di Luca:
L’idea nasce dal fatto che per l’ennesima volta ci troviamo a fare
una
gara “tra poveri” Scusa il termine ma l’amaro sfogo ci sta!
Infatti
domenica parteciperò con un equipaggio misto Salaria – Tirrenia –
Piediluco nel 4x master categoria Under 43. Ci troviamo aimè a
gareggiare solamente in due! e qui viene da domandarci: ma che senso ha
gareggiare così? Nella categoria Over42 18 iscritti e nella Under43 solo 2!!

A Varese 9 iscritti nella categoria Under43 mentre 15 nella categoria Over42

A San Giorgio 2 iscritti nella categoria Under43 mentre 11 nella
categoria Over42

Viene da chiedersi se il problema di tali defezioni nella categoria
Under42 sia dovuto a problemi economici, di impossibilità a mettere su
equipaggi per carenza di rematori, problematiche logistiche sul
trasporto barche, società con pochi rematori, oppure alle limitazioni
imposte dall’allegato G del codice delle regate dove gli unici misti
che
possono concorrere al campionato di fondo sono gli 8+ nella misura del
25% mentre per gli altri equipaggi misti è prevista la premiazione per
il singolo evento ma non percepiranno i punti per il campionato di fondo.

Alla luce di tutto ciò e considerando che a molti non interessi la
partecipazione in quanto:
A. Le gare in programma sono quasi tutte al nord (per i siciliani
ritengo che la toscana possa essere considerata nord);
B. Il carico economico a trasferta è elevato;
C. Spesso ci si trova a gareggiare in 2 o 3.
Ma allora perchè non facciamo una banca dati di tutti i canottieri
master che vorrebbero partecipare alle varie prove? In questo modo si
potrebbe avere il coinvolgimento di molti più master di quelli
attualmente in attività. Ovviamente chi da la disponibilità prende anche
un impegno che non può essere disatteso.
L’idea è quella di cercare di gestire ed iscrivere le barche di tutti i
master in modo da avere una maggiore partecipazione.

Concludo dicendo che a me piace gareggiare per il piacere di vivere il
canottaggio, ma gareggiare in due non mi aggrada proprio!

Un saluto a tutti gli amici e fatemi sapere cosa ne pensate.

————————————- Dr. Luca Dell’Elice