La Community del Canottaggio Master e non solo

la “filosofia” di A.M.I.C.I. …..

l’immagine di Lucy potrebbe diventare il motto della Associazione, infatti , e lo ripeto per l’ennesima volta, sono convinto che solo ascoltando tutti e quindi costruendo un dialogo , si possa realmente percorrere la strada della crescita sotto tutti i punti di vista.
In questa ottica pubblico qui di seguito la lettera di Vittorio Liberti che , come sempre , è partecipe alla vita dei master affrontando con la dovuta pacatezza i vari problemi.
Paolo Caracciolo di Brienza

la lettera di Liberti :
“Ciao Paolo,
nello scriverti metto per conoscenza anche altri amici master con i quali mi sento spesso in modo da allargare il più possibile il “campo”delle comunicazioni tra master.
Per quanto riguarda la tua specifica proposta, in “teoria”sarebbe giusto avere a disposizione campi di regata al nord, al centro e al sud…anche più a sud di Sabaudia e, a tal proposito, l’unico che mi viene in mente è il Lago Patria.
Occorre anche tener presente il bacino di master che partecipano alle varie competizioni e, fatta eccezione per gli amici pugliesi, credo che la maggioranza siano di Roma e del nord (da est ad ovest).
La mia proposta è di alternare (come mi sembra che, comunque, stia avvenendo) i vari campi di regata facendo i campionati un anno al nord (e proporrei,
magari, anche Mantova che è facilmente raggiungibile), Piediluco (unico campo del centro già predisposto ad accogliere manifestazioni di rilievo) e un anno Sabaudia/Lago Patria per favorire le società del sud. Penso che ogni 3 anni un piccolo sacrificio lo si possa affrontare.
Inoltre sono dell’opinione che determinate manifestazioni debbano essere organizzate solo presso centri che:
1. siano in grado di accorgliere un certo numero di partecipanti, sia come parcheggi di carrelli e pulmini, sia come posti barca e sia come strutture logistiche (vds docce, un bar, ecc) (in questo caso non so se Lago Patria sia adatto);
2. che ci siano strutture alberghiere nelle immediate vicinanze (scusa se esprimo questa mia opinione personale ma sia Mercatale sia, per esempio,
San Miniato che sono due campi di regata che mi piacciono davvero molto, non hanno disponibilità nelle vicinanze. A Mercatale c’è un solo albergo e viene occupato mesi prima dalla Federazione e si è costretti ad andare a 20 e passa km di distanza per trovare altri alloggi…idem per San Miniato).
Inoltre, anche se questo non fa parte della proposta in oggetto, io avrei da lanciare una mia proposta che risale, ormai, ad almeno 5 anni fa e cioè quella
di creare, in occasione dei campionati master, una
“minimanifestazione” che definirei “goliardica” dove far gareggiare, a termine gare di qualificazione
ecc, tutti i master che ne hanno voglia, in gare sprint sui 500 m. formando degli equipaggi a sorteggio, senza distinzione di sesso ed età e di terminare
il tutto in modo amichevole, lasciando l’agonismo vero e proprio alle regate di campionato. Questo solo ed unicamente per fare “gruppo”,conoscersi e stare
insieme.
Un salutone e, spero, a rivederci a Candia. “