La Community del Canottaggio Master e non solo

Disattenzione o mancanza di sportività ?

La scelta di far svolgere il Campionato Italiano Master nel 2013 sul lago di Candia, pone ed impone alcune riflessioni.
La Federazione, come sempre, chiede che i Circoli avanzino richiesta di assegnazione delle gare per le quali sono interessati .
Il Campionato Italiano Master ormai rientra tra gli avvenimenti remieri di una certa importanza ed è quindi logico che ci siano più di una richiesta per averne l’assegnazione.
Per la edizione 2013 non so in quanti sapessero che Varese aveva espresso già da due anni il desiderio che la terza edizione si svolgesse con la loro organizzazione sopratutto per testare il campo di regata su quale si sarebbe svolta la Wordl Regatta Master 2013.
Ritengo che l’auspicio di Varese fosse più che legittimo anche perchè sarebbe servito a garantire la migliore riuscita di un evento internazionale e che svolgendosi in Italia dovrebbe far piacere a tutti.
Se tutti fossero stati a conoscenza di queste motivazioni, sicuramente nessun Circolo avrebbe avanzato richiesta di assegnazione dando così prova di sportività e di voler contribuire ad un successo di una manifestazione che va , e deve andare, al di là di eventuali interessi societari.
Io sono certo che chi avuto assegnato il 3° Campionato Italiano Master , alla luce di queste mie considerazioni, sarà disponibile ad una rinuncia a favore di Varese dimostrando quel senso di sportività che invece è mancato a chi non ha voluto votare in Consulta affinché tra i candidati fosse scelto Varese.
Questa votazione, poichè non è pensabile che chi era chiamato al voto non intuisse l’importanza di far svolgere a Varese questo “test” , porta a una sola considerazione: alcuni dei partecipanti alla Consulta o erano distratti o non ricordavano che il Canottaggio è prima di tutto uno sport.
Paolo Caracciolo di Brienza