La Community del Canottaggio Master e non solo

Campionato Italiano a Candia nel 2013 : la parola a Dario Crozzoli

Pubblico quanto mi scrive Dario Crozzoli su un argomento forse da considerare archiviato, non per riaprire polemiche ma solo perchè ritengo importante che amoremare debba essere sempre disponibile a dare spazio e voce a chi discute di Canottaggio con una piacevole moderazione
Paolo Caracciolo di Brienza

Trieste, 14 maggio 2012

Carissimo Paolo, ben volentieri anche se con certo ritardo, e me ne scuso, offro la mia interpretazione in quanto presente all’ultima Consulta federale, nel merito dell’assegnazione del III° campionato italiano Master.
Sono veramente dispiaciuto degli strascichi che tale assegnazione a Candia ha provocato. Nella certezza che la decisione intrapresa, o meglio l’indirizzo della Consulta, poichè al Consiglio federale spetta la decisione, non contribuisca all’innesco di sterili polemiche, posso affermare che la descrizione fornita a voi fornita dal collega Marcello Scifoni, Presidente del Comitato Lazio, corrisponde a verità.
Del resto, credo e qui gioca se non sbaglio la volontà condivisa da molti dei presenti, si è sentito il grande bisogno di recuperare, a beneficio del canottaggio nazionale, un numero sempre più variegato di bacini praticabili. Il Presidente del Comitato Piemonte Mossino, nella sua chiara e convincente presentazione della candidatura di Candia, non mi è sembrato aver ceduto alla poco sensata tentazione di portare acqua al proprio mulino. Ed è perciò che ha ottenuto il consenso quasi unanime. Certo Varese, con le sue capacità organizzative e con le ben note strutture, non manca di appeal. Del resto molto spesso le attese dei suoi ottimi dirigenti ottengono a tutti i livelli, nazionale ed internazionale, ampio e meritato riconoscimento.
Nella certezza che queste mie righe contribuiscano ad un ulteriore chiarimento dell’episodio, ringrazio per l’ospitalità concessami, e ti saluto cordialmente.
Dario Crozzoli